Eno Gastronomico - Wine & Food tour

Cod. ENOGAS
Destinazione Dolianova
Categoria Tour
Durata 5h


Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom

Il paese di Dolianova e la regione storica del Parteolla
oliveto

A soli 20 km da Cagliari esiste una sub-regione che si chiama Parteolla. Secondo una suggestione linguistica questa potrebbe essere la Pars-Iolea, quella zona dove secondo la mitologia, il greco Iolao avrebbe portato l’agricoltura conducendo in Sardegna i figli dell’eroe Eracle. In ogni caso il nome Parteolla deriva da Parte-Olla, ovvero quella “parte” di territorio dedita alla coltura dell’olivo (olla). Tutto questo ha un senso ben più concreto non appena si arriva nel territorio di Dolianova, capoluogo storico del Parteolla e importante centro di produzione vinicola e olearia.
Le Cantine di Dolianova
barricaia - Cantine di Dolianova

Le Cantine di Dolianova sono una delle realtà storiche di maggior peso della vitivinicoltura della Sardegna; infatti, esse contribuiscono per il 10% della produzione vinicola dell’intera isola. Le Cantine sono state fondate il 5 giugno 1949 e attualmente contano 450 soci, con un patrimonio di 1.200 ettari di vigneto e una produzione media annua di circa 4 milioni di bottiglie. I vini delle cantine si fregiano dei riconoscimenti di D.O.C. e I.G.T. che ne premiano la qualità ed il rispetto della tradizione. Tra questi, spiccano vini come il Naeli, Vermentino di Sardegna Doc, che sta ottenendo un grande successo; notevoli anche il bianco Montesicci, il Blasio Cannonau Riserva e i rossi barricati come il Terresicci, interessantissimo, a base di Barbera Sarda, una varietà riscoperta recentemente, e il Falconaro, blend di Cannonau, Montepulciano e Carignano.
La Cattedrale di San Pantaleo
Cattedrale di San Pantaleo

La cattedrale si trova nel centro storico di Dolianova, in un luogo legato al culto cristiano già nel VI secolo, come testimonia la vasca battesimale di epoca paleocristiana, oggi conservata sotto il presbiterio. La chiesa si presenta edificata in pietra arenaria, in stile romanico con alcune concessioni al gotico, risalenti all'ultima fase costruttiva (fine del XIII secolo). La facciata, i fianchi, l'abside a il campanile sono ornati da lesene e archetti pensili, lavorati con una grande varietà di decori scultorei, raffiguranti motivi geometrici, motivi antropomorfi e animali mitologici. Addossato al fianco nord della chiesa si trova una sorta di edicola costituita da due colonne che sorreggono un sarcofago di epoca romana che a sua volta sorregge due colonnine sormontate da un arco a sesto acuto.

L'interno è a tre navate divise da pilastri e colonne, che presentano interessanti capitelli scolpiti dove sono rappresentate scene evangeliche, tra cui l'Adorazione dei magi e la Natività. Sempre nell'aula si conservano gli affreschi medioevali dell'abside, quello con l'"Albero della Vita" sul fianco destro e il "Retablo di San Pantaleo", realizzato tra la fine del '400 ed i primi del '500.

Eno Gastronomico

Si comincia con la visita alle cantine sociali: percorso didattico e degustazione vino. Si visiterà poi la cattedrale romanica di San Pantaleo. Segue la visita ad un frantoio oleario, con assaggio di prodotti tipici biologici.

Oil and wine. The taste of Sardinian cuisine. The flavors and traditions of peasant culture. Discovering one of the most important agricultural reality of Sardinia: the town of Dolianova, centre reknown for its wine cellars and the production of olive oil.